Alberi di natale veri

La migliore qualitá

Vendiamo abeti di Nordmann, abeti da sughero e abeti coreani.

L´abete di Nordmann, l´abete di Corea o l´abete del Colorado, corposo, a stelo dritto e sempreverde, sono molto popolari come alberi di Natale, in parte per la loro bella forma e in parte per la loro consistenza. Nelle stanze calde, gli abeti conservano i loro aghi e sono una festa per gli occhi per settimane come albero di Natale. In ogni caso dovrebbero durare fino all´Epifania, il 6 gennaio. Un cavalletto pieno d´acqua e, se possibile, un albero non affilato, cioé anche in un cavalletto pieno d´acqua ha ancora la corteccia su cui puó attingere l´acqua, significa che un abete di questo tipo, anche se forse un po´secco, durerá fino alla Candelora, il 2 febbraio.

Dal 2015 piantiamo alberi di Natale sui nostri prati ecologicamente vergini, che non sono mai stati trattati con spray chimici da quando esistono. Proteggiamo la vegetazione dei prati piantando le piantine con una vanga a mano o una seminatrice a mano. In questo modo si preserva l´intero manto erboso e ´ecologia sensibile degli strati superiori del suolo rimane intatta. Questo é anche un efficace controllo dell´erosione. A causa del cambiamento climatico, siamo passati alla semina autunnale in settembre. Qui aspettiamo che tutti i fiori di prato e le erbe abbiano finito di fiorire prima di falciare i prati con una falciatrice a gobba. Inoltre, piantiamo alcuni alberi da ombra in ogni prato sotto forma di vari alberi da frutto. Questo aumenta anche il controllo dell´erosione e la conservazione della diversitá ecologica.

Abete di Nordmann


In risposta al cambiamento climatico, come l´Alta Val Venosta minacciata dall´aumento delle gelate tardive, i 2/3 delle nostre piantine sono l´abete del Nord Caucaso (russo) Nordmann, Abies Nordmannia, tipo “Tschemtschugi” e “Apsheronsk”. Essi costituiscono il nostro prodotto principale nell`assortimento degli abeti.

L´abete di Nordmann, (Abies nordmanniana), é un albero di conifere del genere abete (Abies) della famiglia dei pini (Pinaceae). Il suo nome deriva dal biologo finlandese Alexander von Nordmann (1803-1866). L´abete di Nordmann é oggi, sopratutto in Europa, la spece arborea piú utilizzata come albero di Natale.

Tuttavia, diamo importanza alla coltivazione dell´albero di Natale piú popolare in Europa, che viene coltivato in Danimarca, nei Paesi Bassi e nella Germania settentrionale, l´abete del Caucaso meridionale (georgiano) Nordmann, tipo “Ambrolauri”, che gode di un clima fresco, mite e influenzato dal mare, ma per motivi di prudenza solo fino al 10% circa, poiché anche questo tipo é soggetto a gelate tardive. L´Ambrolauri si differenzia dal Cecchugi per il fatto che quest´ultimo ha aghi leggermente piú larghi e leggermente piú lunghi.

Abete coreano


Piantiamo circa il 15% degli abeti coreani, che prosperano nella regione dell`Alta Val Venosta. La loro forma ricorda un po´gli alberi stilizzati delle cliassiche sculture in legno giapponesi e delizia, sopratutto i nostri vicini grigionesi con il loro colore grigio-verde-turchese.

Abete sugheriero


Dobbiamo lasciare cadere nel passato l´abete grigio-blu sughero, che é stato molto popolare e snello, ben proporzionato. É una vittima del cambiamento climatico. Anche molti coltivatori di alberi di Natale in Germania e in Austria stanno dicendo addio a questo prodotto di successo.

Le crescenti gelate tardive causate dal cambiamento climatico cono la fine dell´abete da sughero al mercato degli alberi di Natale. L´abete da sughero e´troppo sensibile al gelo per poter continuare a coltivarlo economicamente.

Abete del Colorado


Inoltre, coltiviamo un totale del 5% delle varietá nordamericane Colorado, cosi come l´abete Douglas e l´abete Fraser, questi ultimi due sono sulla scala sperimentale. L´abete del Colorado, che colpisce con aghi piú sottili e anche piú lunghi, oltre ad un colore verde smeraldo chiaro, dovrebbe in realtá essere un perfetto abbinamento climatico per l´Alta Vale Venosta. Nelle valli, tuttavia, non aveva ancora raggiunto il seccesso sperato, ma cresce molto bene sui ripidi pendii piú alti, ma irrigati, del Sonnenberg.

3500

Abeti

3500

Clienti soddisfatti

1000

Anno prossimo