Ottime ricette

L'oca é una delicatezza!

Ricette per grilliare ed infornare l'oca di natale e l'oca di San Martino. Forse trova la ricetta adatta a lei. Inoltre puó, presso la nostra bancarella natalizia a Sluderno a partire dal 7 dicembre, ordinare o anche acquistare direttamente un oca, ma anche trovare diversi libri con ricette per la cottura delle oche, ricette tipicamente natalizie e festive di ogni categoria di prezzo. Con una tazza di vin brulé in mano sfogliare i diversi libri sará sicuramente divertente!

Authoradmin

Yields1 Serving
 125 g datteri snocciolati
 1 confettura di albicocche
 250 g prugne snocciolate secche
 250 g albicocche snocciolate secche
 1 cipolla grande
 300 g cubetti di speck
 500 g birra
 1 senape Maille o Meaux o Dijon
 sale, pepe, cumino
 aceto balsamico
 olio d'oliva evo
 3 stuzzicadenti e spago
1

In una scodella abbasta grande immergere il pane nella birra e salare e pepare q.b.

2

Tagliare i datteri, albicocche e prugne in cubetti. Tagliare la cipolla in cubetti piú piccoli. Imettere poi il tutto assieme ai cubetti di speck in una padella oleata bollente, pepate e fate rosolare. Aggiungete durante la cottura 1 cucchiaio di senape e un pizzico di cumino. Di seguito sfumare con l'aceto balsamico e mettere il tutto nella scodella con il pane immerso prima.

3

Aggiungete 1 cucchiaio grande di confettura di albicocche e mescolate tutto per bene. Se necessario aggiungete birra o pane per raggiungere una consistenza pastosa.

4

Riempite l'oca prima sciacquata esternamente ed internamente e poi asciugata e chiudete l'apertura con gli stuzzicadenti e lo spago.

5

Riscaldate il forno a 160°C. Posizionate l'oca pepata, salata e oliata su una teglia oleata con olio d'oliva. Il petto girato all'insú. Ogni 20 min cospargete leggermente con la birra

6

Dopodiche il petto sia diventato dorato ( ca. 1 h - 1 h 15 min) si gira l'oca. Il petto adesso rimane sotto. Finché la parte posteriore anch essa sia dorata (ca. 45 min - 1 h) ogni 20 min si cosparge leggermente con la birra. Dopodiche si rigira l'oca e si abbassa la temperatura a 130°C. Adesso si lascia cuocere finché il petto sia dorato e croccante (45 min - max.1 h) e si cosparge l'oca ogni 15 min. col proprio brodo di cottura.

Ingredients

 125 g datteri snocciolati
 1 confettura di albicocche
 250 g prugne snocciolate secche
 250 g albicocche snocciolate secche
 1 cipolla grande
 300 g cubetti di speck
 500 g birra
 1 senape Maille o Meaux o Dijon
 sale, pepe, cumino
 aceto balsamico
 olio d'oliva evo
 3 stuzzicadenti e spago

Directions

1

In una scodella abbasta grande immergere il pane nella birra e salare e pepare q.b.

2

Tagliare i datteri, albicocche e prugne in cubetti. Tagliare la cipolla in cubetti piú piccoli. Imettere poi il tutto assieme ai cubetti di speck in una padella oleata bollente, pepate e fate rosolare. Aggiungete durante la cottura 1 cucchiaio di senape e un pizzico di cumino. Di seguito sfumare con l'aceto balsamico e mettere il tutto nella scodella con il pane immerso prima.

3

Aggiungete 1 cucchiaio grande di confettura di albicocche e mescolate tutto per bene. Se necessario aggiungete birra o pane per raggiungere una consistenza pastosa.

4

Riempite l'oca prima sciacquata esternamente ed internamente e poi asciugata e chiudete l'apertura con gli stuzzicadenti e lo spago.

5

Riscaldate il forno a 160°C. Posizionate l'oca pepata, salata e oliata su una teglia oleata con olio d'oliva. Il petto girato all'insú. Ogni 20 min cospargete leggermente con la birra

6

Dopodiche il petto sia diventato dorato ( ca. 1 h - 1 h 15 min) si gira l'oca. Il petto adesso rimane sotto. Finché la parte posteriore anch essa sia dorata (ca. 45 min - 1 h) ogni 20 min si cosparge leggermente con la birra. Dopodiche si rigira l'oca e si abbassa la temperatura a 130°C. Adesso si lascia cuocere finché il petto sia dorato e croccante (45 min - max.1 h) e si cosparge l'oca ogni 15 min. col proprio brodo di cottura.

Ricetta oca Alta Val Venosta
Authoradmin

Yields1 Serving
 3 arancie
 3 limoni
 400 g zucchero
 25 l acqua
 7 stecche di cannella
 7 anici stellati
 1 garofano
 vino rosso da tavola, da cucina o sfuso; non adatti sono Lagrein, Vernatsch, Magdalener, Beaujolais, Bardolino, Trollinger, Tazzelengue, Barolo, Refosco ecc., cioé vini che hanno un gusto dominante, o vini di corpo debole.
1

Portare ad ebollizione l'acqua (2,5 l) in una pentola con lo zucchero, il garofano, 5 stecche di cannella, 5 anici stellati. Spremere gli agrumi aggiungendo il succo all'acqua e le buccie tagliate prima in 3 - 4 parti (aumento di superficie)

2

Far bollire l'acqua 1 minuto e poi a fuoco lento lasciar tirare ca. 30 min con coperchio chiuso. Poi spegnere il fornello e lasciar tirare ancora per altri 15 min.

3

Setacciare l'acqua cambiando la pentola (min. da 5 l) e aggiungendo i 2,5 litri di vino mescolando il tutto. Versare il contenuto in dame da 5 l mettendoci i restanti 2 anici stellati e stecche di cannella e poi chiudere con un tappo.

4

Per bere poi il vin brulé portarlo a 75°C poco prima di gustarlo.

Ingredients

 3 arancie
 3 limoni
 400 g zucchero
 25 l acqua
 7 stecche di cannella
 7 anici stellati
 1 garofano
 vino rosso da tavola, da cucina o sfuso; non adatti sono Lagrein, Vernatsch, Magdalener, Beaujolais, Bardolino, Trollinger, Tazzelengue, Barolo, Refosco ecc., cioé vini che hanno un gusto dominante, o vini di corpo debole.

Directions

1

Portare ad ebollizione l'acqua (2,5 l) in una pentola con lo zucchero, il garofano, 5 stecche di cannella, 5 anici stellati. Spremere gli agrumi aggiungendo il succo all'acqua e le buccie tagliate prima in 3 - 4 parti (aumento di superficie)

2

Far bollire l'acqua 1 minuto e poi a fuoco lento lasciar tirare ca. 30 min con coperchio chiuso. Poi spegnere il fornello e lasciar tirare ancora per altri 15 min.

3

Setacciare l'acqua cambiando la pentola (min. da 5 l) e aggiungendo i 2,5 litri di vino mescolando il tutto. Versare il contenuto in dame da 5 l mettendoci i restanti 2 anici stellati e stecche di cannella e poi chiudere con un tappo.

4

Per bere poi il vin brulé portarlo a 75°C poco prima di gustarlo.

Ricetta vin brulé di Michel
Authoradmin

Yields1 Serving
 1 oca allevata all'aperto
 100 g porcini secchi o finferli freschi
 300 g di salame napoletano al paprica / chorinzo piccante
 500 g costolette di maiale
 1 confezione di ceci
 500 g di calamari, anche surgelati / in alternativa seppioline
 12 scampi o gamberi
 12 cozze grosse
 300 g di gamberetti, anche congelati
 2 cipolle grosse
 1 riso a grani lunghi/riso Jasmin/riso Tailandese/riso Suriname precotto
 1 riso bianco secco
 1 senape Maille o Meaux o Dijon - à l'ancienne
 Sale, pepe, rosmarino, foglia d'alloro
 2 polvere di zafferano
 Olio EVO
 67 spicchio d'aglio
 1 limone
 1 dado da brodo
1

Preparare una padella per la paella abbastanza grande e mettervi una tazza di olio d'oliva. Scogliere il dado da brodo in una tazza con acqua calda. Scongelare a livello medio della microonde per ca 5 -10 min tutti i frutti di mare ed asciugare finché non perdono piú acqua. Questo non vale per le cozze e gli scampi/gamberi. Nel frattempo tagliare a cubetti grossolani il salame /chorinzo (togliendo la pelle) e le cipolle.

2

Scampi/gamberi. Farli rosolare nell'olio bollente su ogni lato per alcuni minuti e poi toglierli e metterli su di un piatto. Fare lo stesso con le cozze pulite finché si aprono. Poi anche queste vanno messe sul piatto.

3

Tagliare l'oca in piccoli pezzi, togliendo la coda e la parte finale delle ali, togliere anche pezzi di ossa o cartilagine piccole che sono facilmente staccabili. Salate e pepate i pezzi d'oca, cospargete leggermente con la senape e poi fateli scottare per bene su tutti i lati nella padella appena usata aggiungendo l'olio d'oliva. Poi trattate le costine di maiale nello stesso modo e aggiungetele poi all'oca nella padella e fate scottare su tutti i lati.

4

Fatto ció vanno aggiunti il salame piccante o il chorinzo assieme ai funghi (i porcini vanno tagliati in fettine fini) alle cipolle e gli anelli di calamari e/o le seppioline. Il tutto va mescolato con un cucchiaio in legno finche i calamari sono cotti, le cipolle sono dorate e il chorizo/salame é diventato di colore rossomarrone scuro.

5

Aggiungere 2 foglie d'alloro, una stecca di rosmarino e l'aglio tagliato finemente a fettine, brevemente scottare mescolando e poi sfumare con ca. 1/2 bottiglia (0,375 l) di vino bianco e lasciar cuocere per ca. 3 min. Non va ridotto il calore alla pentola.

6

Aprire le bustine di zafferano, versare il riso dalla busta direttamente in padella, possibilmente li dove ci sono spazi vuoti e tanto brodo di cottura. Cospergete la superfice del riso con lo zafferano e lasciate tirare al riso il brodo di cottura. Aggiungete poi 1 bicchiere d'acqua calda e mescolate tutto il contenuto della pentola per bene con lo zafferano, aggiungete anche i gamberetti.

7

Aggiungete poi una tazza con l'acqua calda in cui avete sciolto il dado e riducete il calore su scala media. Poi versate i ceci dal barattolo direttamente in padella, aggiungendo una o due tazze d'acqua calda e mescolate per bene.

8

Tagliate mezzo limone in 4 pezzi togliendo i semi. Sprofondate 1 pezzo di limone nel riso in ogni quarto di padella e lasciateli cuocere con esso. Da qui in poi non si mescola piú!

9

Si aggiungono i gamberi o gli scampi ed anche le cozze apoggiandoli in forma decorativa sul contenuto della padella, vanno solo apoggiate non spinte nel riso.

10

Si lascia cuocere il tutto aggiungendo quando serve una tazza o mezza tazza di acqua bollente, per evitare che il riso bruci alla padella, questo si ripete finche il strato superiore del riso sia quasi cotto (mancherebbero 1 o 2 minuti). Si toglie la pentola dal fuoco e si lascia riposare il tutto per ca. 15 min (ideale 20 -30 min.).

11

Si serve il tutto con un rosé o vino bianco freddi. Possono essere fruttati fino anche secchi, ma non pesanti o forte di tannino. No Chardonnay!

12

Buen Aprovecho !

Ingredients

 1 oca allevata all'aperto
 100 g porcini secchi o finferli freschi
 300 g di salame napoletano al paprica / chorinzo piccante
 500 g costolette di maiale
 1 confezione di ceci
 500 g di calamari, anche surgelati / in alternativa seppioline
 12 scampi o gamberi
 12 cozze grosse
 300 g di gamberetti, anche congelati
 2 cipolle grosse
 1 riso a grani lunghi/riso Jasmin/riso Tailandese/riso Suriname precotto
 1 riso bianco secco
 1 senape Maille o Meaux o Dijon - à l'ancienne
 Sale, pepe, rosmarino, foglia d'alloro
 2 polvere di zafferano
 Olio EVO
 67 spicchio d'aglio
 1 limone
 1 dado da brodo

Directions

1

Preparare una padella per la paella abbastanza grande e mettervi una tazza di olio d'oliva. Scogliere il dado da brodo in una tazza con acqua calda. Scongelare a livello medio della microonde per ca 5 -10 min tutti i frutti di mare ed asciugare finché non perdono piú acqua. Questo non vale per le cozze e gli scampi/gamberi. Nel frattempo tagliare a cubetti grossolani il salame /chorinzo (togliendo la pelle) e le cipolle.

2

Scampi/gamberi. Farli rosolare nell'olio bollente su ogni lato per alcuni minuti e poi toglierli e metterli su di un piatto. Fare lo stesso con le cozze pulite finché si aprono. Poi anche queste vanno messe sul piatto.

3

Tagliare l'oca in piccoli pezzi, togliendo la coda e la parte finale delle ali, togliere anche pezzi di ossa o cartilagine piccole che sono facilmente staccabili. Salate e pepate i pezzi d'oca, cospargete leggermente con la senape e poi fateli scottare per bene su tutti i lati nella padella appena usata aggiungendo l'olio d'oliva. Poi trattate le costine di maiale nello stesso modo e aggiungetele poi all'oca nella padella e fate scottare su tutti i lati.

4

Fatto ció vanno aggiunti il salame piccante o il chorinzo assieme ai funghi (i porcini vanno tagliati in fettine fini) alle cipolle e gli anelli di calamari e/o le seppioline. Il tutto va mescolato con un cucchiaio in legno finche i calamari sono cotti, le cipolle sono dorate e il chorizo/salame é diventato di colore rossomarrone scuro.

5

Aggiungere 2 foglie d'alloro, una stecca di rosmarino e l'aglio tagliato finemente a fettine, brevemente scottare mescolando e poi sfumare con ca. 1/2 bottiglia (0,375 l) di vino bianco e lasciar cuocere per ca. 3 min. Non va ridotto il calore alla pentola.

6

Aprire le bustine di zafferano, versare il riso dalla busta direttamente in padella, possibilmente li dove ci sono spazi vuoti e tanto brodo di cottura. Cospergete la superfice del riso con lo zafferano e lasciate tirare al riso il brodo di cottura. Aggiungete poi 1 bicchiere d'acqua calda e mescolate tutto il contenuto della pentola per bene con lo zafferano, aggiungete anche i gamberetti.

7

Aggiungete poi una tazza con l'acqua calda in cui avete sciolto il dado e riducete il calore su scala media. Poi versate i ceci dal barattolo direttamente in padella, aggiungendo una o due tazze d'acqua calda e mescolate per bene.

8

Tagliate mezzo limone in 4 pezzi togliendo i semi. Sprofondate 1 pezzo di limone nel riso in ogni quarto di padella e lasciateli cuocere con esso. Da qui in poi non si mescola piú!

9

Si aggiungono i gamberi o gli scampi ed anche le cozze apoggiandoli in forma decorativa sul contenuto della padella, vanno solo apoggiate non spinte nel riso.

10

Si lascia cuocere il tutto aggiungendo quando serve una tazza o mezza tazza di acqua bollente, per evitare che il riso bruci alla padella, questo si ripete finche il strato superiore del riso sia quasi cotto (mancherebbero 1 o 2 minuti). Si toglie la pentola dal fuoco e si lascia riposare il tutto per ca. 15 min (ideale 20 -30 min.).

11

Si serve il tutto con un rosé o vino bianco freddi. Possono essere fruttati fino anche secchi, ma non pesanti o forte di tannino. No Chardonnay!

12

Buen Aprovecho !

Paella con oca
AuthoradminDifficultyIntermediate

Yields1 Serving
Prep Time5 minsCook Time45 minsTotal Time50 mins
 1 oca allevata all'aperto
 100 g di miele liquido in bottiglia
 20 g di pasta d'aglio
 20 g di miscela di spezie argentine
 grill con funzione di rotazione spiedo o spiedo nel forno
1

Tagliate la coda. Cospargere per bene l'oca all'interno ed all'esterno con miele, pasta d'aglio e miscela di spezie argentine e fissarla bene sullo spiedo.

2

L'oca va grilliata solamente con fuoco medio, regolando la distanza sul grill, o in base alla dimensione a 150°C per 140 min o fino a 180 min su di uno spiedo a rotazione lenta nel forno

3

L'oca deve diventare di un colore oromarrrone scuro, poi e´cotta.

4

Si abbina insalat fresca dall'orto o insalata di cavolo (rosso o bianco)

5

Si puó servire o una birra fredda o un vino rosso corposo ben temprato

6

Buon appetito

Ingredients

 1 oca allevata all'aperto
 100 g di miele liquido in bottiglia
 20 g di pasta d'aglio
 20 g di miscela di spezie argentine
 grill con funzione di rotazione spiedo o spiedo nel forno

Directions

1

Tagliate la coda. Cospargere per bene l'oca all'interno ed all'esterno con miele, pasta d'aglio e miscela di spezie argentine e fissarla bene sullo spiedo.

2

L'oca va grilliata solamente con fuoco medio, regolando la distanza sul grill, o in base alla dimensione a 150°C per 140 min o fino a 180 min su di uno spiedo a rotazione lenta nel forno

3

L'oca deve diventare di un colore oromarrrone scuro, poi e´cotta.

4

Si abbina insalat fresca dall'orto o insalata di cavolo (rosso o bianco)

5

Si puó servire o una birra fredda o un vino rosso corposo ben temprato

6

Buon appetito

Oca allo spiedo
Authoradmin

Yields1 Serving
 500 g di burro liquido
 1 cucchiaio di zucchero
 1 uovo
 1 tuorlo d'uovo
 20 g lievito
 75 ml di latte tiepido
 300 g farina
 50 g sultanine
 150 g di frutta secca mista (albicocche, prugne, mele, fichi,ecc.)
 1 oca bio ca. 5 kg
 sale, pepe
 400 ml 400 ml di brodo di pollo
 50 g di succo di barbabietola da zucchero
 100 g panna fresca (cremosa)
1

Mescolate lo zucchero, sale, uovo e tuorlo d'uovo

2

Scogliete il lievito nel latte tiepido e mischiate il tutto alla miscela burrosa impastando affinché avete un impasto liscio ed elastico.

3

Lasciate riposare l'mpasto per ca. 30 min. Nel frattempo tagliata a cubetti fini la frutta secca

4

Riscaldate il forno a 180°C

5

Mescolate i frutti secchi e le sultanine all'impasto e formate il tutto in un rotolo lungo con un diametro di ca. 8 cm

6

Sciacquate, pulite ed asciugate l'oca internamente ed esteriormente

7

Tagliate le parti esterne delle ali, togliete il grasso interno. Pepate e salate e riempite l'oca col impasto

8

Chiudete l'apertura con gli stuzzicadenti e lo spago, evitando la fuoriuscita dell'impasto

9

Mettere l'oca in un recipiente con il brodo e fate cuocere per 3 - 4 ore nel forno

10

Rigirate l'oca 1 o 2 volte e cospargete ogni tanto con il brodo

Ingredients

 500 g di burro liquido
 1 cucchiaio di zucchero
 1 uovo
 1 tuorlo d'uovo
 20 g lievito
 75 ml di latte tiepido
 300 g farina
 50 g sultanine
 150 g di frutta secca mista (albicocche, prugne, mele, fichi,ecc.)
 1 oca bio ca. 5 kg
 sale, pepe
 400 ml 400 ml di brodo di pollo
 50 g di succo di barbabietola da zucchero
 100 g panna fresca (cremosa)

Directions

1

Mescolate lo zucchero, sale, uovo e tuorlo d'uovo

2

Scogliete il lievito nel latte tiepido e mischiate il tutto alla miscela burrosa impastando affinché avete un impasto liscio ed elastico.

3

Lasciate riposare l'mpasto per ca. 30 min. Nel frattempo tagliata a cubetti fini la frutta secca

4

Riscaldate il forno a 180°C

5

Mescolate i frutti secchi e le sultanine all'impasto e formate il tutto in un rotolo lungo con un diametro di ca. 8 cm

6

Sciacquate, pulite ed asciugate l'oca internamente ed esteriormente

7

Tagliate le parti esterne delle ali, togliete il grasso interno. Pepate e salate e riempite l'oca col impasto

8

Chiudete l'apertura con gli stuzzicadenti e lo spago, evitando la fuoriuscita dell'impasto

9

Mettere l'oca in un recipiente con il brodo e fate cuocere per 3 - 4 ore nel forno

10

Rigirate l'oca 1 o 2 volte e cospargete ogni tanto con il brodo

Oca con ripieno di pasta lievitata